“Tentazioni di Cristo” – di WILLIAM CONGDON –

Inquietante e drammatico è il dipinto di Congdon, icona fedele della dura lotta che il demonio ingaggia con Cristo nel deserto. L’artista riempie questa sua immagine di una potente e forte aggressività: il buio, il demonio, entra veemente da destra assumendo quasi forma di un volo di uccelli ad ali spiegate, incattiviti e rapaci, decisi a puntare feroci verso l’unica preda da ferire, lacerare, fare propria. E la preda è Cristo: egli sta quasi schiacciato a sinistra avvolto nel suo abito bianco. Non fugge, ma al contrario, nel suo ergersi in piedi è pronto a farsi baluardo contro l’irrompere furioso del male. Gesù non teme certo la lotta, ma
l’affronta nella verità del suo essere “vera luce venuta nel mondo”, nella concretezza del suo essere forte e fragile, spirito e carne, Dio e uomo. È un dipinto materialmente ferito, lacerato da segni violenti, ripetuti, rabbiosi che solcano ed incidono il colore in ogni dove: pagina intima di quel diario interiore dell’artista, frutto del suo “scontro” personale con il male del mondo e dell’uomo da cui è fiorita, lottata e sofferta, la sua conversione. Un’immagine che va “oltre” l’evento: questo Cristo di pura luce va al di là del Gesù delle tentazioni, per offrirci già l’immagine del Risorto, unico, vero, insuperabile baluardo di vita contro i quotidiani, laceranti e dolorosissimi morsi del male e della morte.

Preghiera

Dal sepolcro la vita è deflagrata.

La morte ha perduto il duro agone.

Comincia un’era nuova: l’uomo riconciliato

nella nuova alleanza sancita dal tuo sangue ha dinanzi a sé la via.

Difficile tenersi in quel cammino. La porta del tuo regno è stretta.

Ora sì, o Redentore, che abbiamo bisogno del tuo aiuto,

ora sì che invochiamo il tuo soccorso, tu, guida e presidio, non ce lo negare.

L’offesa del mondo è stata immane.

Infinitamente più grande è stato il tuo amore.

Noi con amore ti chiediamo amore.

Amen.

  1. LUZI, La Passione. Via Crucis al Colosseo (Gli Elefanti. Poesia), Garzanti, Milano 1999, 19992 , 1ª rist. 2005, p. 75

 

Total Page Visits: 990 - Today Page Visits: 1