Prima di Quaresima, su Rai3 alle 11 la Messa con l’Arcivescovo

Monsignor Delpini presiede la celebrazione eucaristica nella Cripta del Duomo senza la presenza dei fedeli, che però potranno assistervi grazie alla collaborazione di TgrLombardia. Al momento della Comunione recita della formula della Comunione Spirituale, al termine il rito dell’Imposizione delle Ceneri. In allegato un sussidio per la preghiera in famiglia

delpini Cropped

Domenica 1 marzo tutti i fedeli della Diocesi di Milano, stando riuniti in casa con i propri familiari, potranno unirsi in preghiera con l’Arcivescovo, monsignor Mario Delpini, che dalla Cripta del Duomo di Milano presiederà la celebrazione eucaristica della Domenica di inizio Quaresima. La celebrazione sarà trasmessa in diretta su TgrLombardia – Rai 3 per tutto il territorio regionale a partire dalle 11.

L’iniziativa, che non ha precedenti, è nata per ottemperare alle misure emanate dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, di concerto con il ministro della Salute Roberto Speranza, in merito all’emergenza epidemiologica da CODIV-19.

La celebrazione presieduta dall’Arcivescovo avrà luogo nella Cripta dei Canonici del Duomo di Milano senza la presenza dei fedeli, che potranno in ogni caso assistere alla Santa Messa in collegamento tv, grazie alla collaborazione di TgrLombardia, che interpreta così il suo ruolo di servizio pubblico.

Seppure in questa forma del tutto particolare – dettata dall’esigenza di tutelare la salute pubblica recependo le indicazioni delle autorità competenti – al momento della comunione tutti i fedeli saranno invitati a recitare la formula della Comunione Spirituale e al termine si svolgerà il rito dell’Imposizione delle Ceneri.

Sempre allo scopo di favorire la partecipazione alla vita della Chiesa, pur in questo momento del tutto eccezionale, come previsto dal diritto canonico nei casi in cui non è possibile partecipare all’Eucarestia, l’Arcivescovo invita i fedeli alla preghiera individuale e in famiglia, utilizzando il sussidio allegato (in formato pdf e doc, per chi dovesse averne l’esigenza).

 

Scarica il pdf  del sussidio 

Scarica il comunicato stampa

 

Total Page Visits: 310 - Today Page Visits: 2