#iorestoacasa, ma non senza cultura: ecco libri, musei e spettacoli online

Con l’estensione delle norme di sicurezza a tutto il Paese si moltiplicano le iniziative per rompere l’isolamento

#iorestoacasa, ma non senza cultura: ecco libri, musei e spettacoli online

Già duramente colpito dalle norme che impongono la chiusura di teatri, cinema e musei, impedendo così lo svolgimento di eventi dal vivo, il mondo della cultura sta cercando di reagire all’emergenza coronavirus servendosi delle opportunità offerte dal web. Molte sono le iniziative avviate in queste ore, sia in campo istituzionale (è il caso delle risorse rese disponibili dal Governo attraverso il sito Solidarietà Digitale), sia da associazioni, compagnie teatrali, musei e privati cittadini. Ecco alcune delle possibilità tra cui è possibile scegliere per continuare a frequentare il linguaggio della bellezza senza venir meno alle precauzioni che tutti siamo chiamati a rispettare.

Visite virtuali

La pagina Facebook del Museo Egizio di Torino ospita brevi video nei quali il direttore Christian Greco commenta alcuni oggetti della collezione in una prospettiva che tenga conto dell’attuale emergenza. Si comincia con l’attualissimo scambio di lettere tra due scribi, padre e figlio: il primo preoccupato per la mancanza di notizie, il secondo rassicurante anche se un po’ sbrigativo.
Ha scelto di utilizzare i canali social anche la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia: basta andare alla ricerca degli account Facebook, Instagram, Twitter e LinkedIn per imbattersi in una serie di presentazioni virtuali dedicate ai capolavori custoditi a Palazzo Venier dei Leoni, alla vita della leggendaria Peggy e alle mostre in corso.

Come nel Decameron

#UffiziDecameron è l’hashtag lanciato dal più celebre museo fiorentino, che proprio in questi giorni ha varato la nuova pagina Facebook Gallerie degli Uffizi, con un panorama molto ricco di immagini, video e tour virtuali. Molta attenzione è riservata alle opere di Raffaello nel quinto centenario della morte dell’artista. La campagna è estesa agli altri canali social degli Uffizi, YouTube compreso, e prende il nome dal capolavoro di Giovanni Boccaccio, ambientato – com’è noto – durante l’epidemia di peste che nel 1348 sconvolse l’Europa.
Si ispira a Boccaccio anche un altro Decameron disponibile su Facebook. Al motto di “Una storia ci salverà” trovano posto qui le presentazioni di libri che non è possibile effettuare alla presenza del pubblico. Tra i primi aderire il filosofo Leonardo Caffo, le scrittrici Michela Murgia e Chiara Tagliaferri, il narratore Francesco Pacifico. Un’iniziativa analoga è quella di Scrittori a domicilio, che ha in calendario appuntamenti con Michela Fregona, Gabriele Dadati e altri ancora.
Tra gli omaggi al Decameron va segnalata anche l’iniziativa Racconti in tempo di peste, il progetto di teatro on line curato da Sergio Maifredi, Corrado d’Elia e Lucia Lombardo per Teatro Pubblico Ligure e Compagnia Corrado d’Elia. Già disponibili i contributi di Gabriella Greison e di Giuseppe Cederna, che interpreta testi di Mariangela Gualtieri e Raymond Carver.

Festival e lezioni a distanza

Diventa interamente digitale l’Interlinea Poesia Festival in programma a Pavia dal 19 al 22 marzo (tra gli ospiti Marco Corsi, Tommaso Di Dio e Samir Galal Mohamed), così come trasferisce le sue attività su Facebook e sugli altri social la rassegna Una Montagna di Libri, tradizionale appuntamento culturale di Cortina d’Ampezzo: sono previsti gli interventi di Jan Brokken, Lodovica Cima, Marco Tedesco, Paolo Landi, Alberto Flores d’Arcais e di numerosi altri autori.
Non mancano, come accennato, le iniziative personali: a partire da venerdì 13 marzo il filosofo Simone Regazzoni inaugura una serie di lezioni sulla Grammatologia di Jacques Derrida, fruibili attraverso la sua pagina Facebook.

La parola agli editori

Si svolgerà in rete, con la partecipazione di lettori volontari, il reading previsto per il 19 marzo dalla casa editrice Vita e Pensiero per la pubblicazione del volume La parola e la cosa, che raccoglie saggi sulla resistenza della poesia di autori quali Franco Loi, Valerio Magrelli, Roberto Mussapi e Guido Oldani. Per partecipare è sufficiente inviare una email all’indirizzo ufficiostampa.vp@unicatt.it
Nel fine settimana del 14-15 marzo un altro editore, il calabrese Rubbettino, offre in download gratuito uno dei titoli più fortunati del suo catalogo, il romanzo Il cielo comincia dal basso di Sonia Serazzi.

Dedicato ai bambini

Per venire incontro alle difficoltà legate alla chiusura delle scuole arriva “La Kasa a casa vostra”, che mette a disposizione i kit per bambini realizzati in occasione delle numerose mostre svoltesi presso la Kasa dei Libri di Milano. Si può già scaricare il primo album, che è una divertente rivisitazione della Cucina surrealista.
Sulla pagina Soundcloud di Casa delle Storie si possono invece ascoltare le “Fiabe senza corona” appositamente realizzate dal Teatro dell’Orsa di Reggio Emilia: si va dai classici come Le tre melarance a racconti contemporanei come La città dei lupi blu di Marco Viale.

 

FONTE: Avvenire.it

Total Page Visits: 342 - Today Page Visits: 1