II domenica dopo l’Epifania

Cari amici e care amiche,

spesso qualcuno di voi mi esprime la sua difficoltà a trovare argomentazioni valide e comprensibili qualora capiti di parlare di questioni religiose per dire il perché “credo”… Spesso, infatti, si finisce o per essere derisi o per essere più o meno delicatamente messi “fuori gioco”… Come parlare con chi è “distante” dalla fede o con chi dice di non credere? Che argomenti usare?

Una tentazione forte è quella di dare battaglia o di mettersi sulla difensiva: “è così”, “è vero e basta”, “mi hanno insegnato così”… Un approccio, questo, che finisce per creare grande distanza e soprattutto che ci squalifica. Un pericolo, invece, nell’esprimere ragioni valide e comprensibili su ciò in cui crediamo, è quello di comunicare in superficie o di rimanere astratti.

Credo che la carta “vincente” (perché evangelizzatrice!) sia quella di provare a dire il nostro legame con Gesù, il Signore, il Risorto, e come l’adesione a Lui stia modellando, plasmando, forgiando la nostra vita, dandole senso. Il “trucco”, insomma, è quello di spostare l’attenzione dalle “verità di fede” (sempre valide!) alla nostra esperienza che ritiene vitale e sensato il legame con Gesù, il Vivente! Di straordinaria forza – ad esempio –  è quando riusciamo ad evocare la nostra convinzione intima di essere amati da Dio anche nelle prove della vita: questa testimonianza è un seme fecondo, perché è un “argomento pagato” sulla e dalla nostra pelle! Vivere secondo la fede cristiana, infatti, non è avere “regole e “divieti”, ma camminare alla luce della parola di Gesù per crescere nella capacità di amare come Lui. Il nostro stile di vita “grida” più di tutte le parole: ma – se chiamati ad esprimerci con le parole – si tratterà semplicemente di suggerire quale sia la nostra ispirazione segreta che muove le nostre azioni e le nostre scelte, facendo trasparire come la fede in Gesù dà sapore al vivere e rende la vita più umana e più bella.

Dimenticavo: non c’è chance di essere ascoltati se diamo risposte a chi non ci fa domande…

 

    il vostro parroco, don Zaccaria

 

Total Page Visits: 36 - Today Page Visits: 1