Comunicato Summer time 2020

Carissimi piacerebbe a tutti poter effettuare le attività estive che da sempre riempiono le giornate dei nostri ragazzi, sia come oratorio estivo sia come vacanze.

Purtroppo le norme di legge da rispettare sono, giustamente, molto rigorose e i vincoli molto stretti.

Viene richiesta una organizzazione di piccoli gruppi omogenei per età e stabili per composizione (15 giorni minimo) con un adulto maggiorenne responsabile ogni 7 ragazzi (6-12anni), che se ne faccia carico per tutto il giorno e per tutta la settimana almeno.

Per questo, per poter ipotizzare qualsiasi attività, occorre avere la disponibilità di adulti (maggiorenni) che da lunedì a venerdì si prendano cura di un gruppetto di ragazzi, seguendoli, facendoli giocare e nelle varie attività, sotto la propria responsabilità, condivisa ovviamente con la parrocchia) dall’accoglienza alla conclusione (ipoteticamente 7.45-17.00), per almeno una settimana.

 

Poi naturalmente ci vorranno molte altre figure, potrà esserci  anche una figura di coordinatore assunto,    ma nessun minorenne potrà fare l’animatore o prendersi cura dei più piccoli.

Il tre giugno il consiglio pastorale si ritroverà per una prima valutazione.

Questa disponibilità è il punto di partenza per poter organizzare qualcosa, anche solo per un numero ristretto!!  Potete lasciare direttamente la vostra disponibilità scrivendo alla e mail parrocchiamezzate@gmail.com

Di seguito la lettera firmata dai vescovi lombardi sull’estate 2020:

La Cel si è riunita a Caravaggio per riflettere sulle prospettive del Grest

I Vescovi della Regione Ecclesiastica Lombardia desiderano confermare a tutte le famiglie del territorio il desiderio della comunità cristiana di offrire ai ragazzi e agli adolescenti una proposta educativa per l’estate 2020.
Non sarà possibile questa estate organizzare l’Oratorio Estivo, il Grest, il Cre: il perdurare della pandemia e la complessità delle misure per contenerla creano una situazione imprevedibile, drammatica, complicata, che rende impraticabili le forme consuete della proposta educativa della comunità cristiana.
Non si intende però rinunciare a offrire proposte che consentano ai ragazzi e agli adolescenti di trascorrere i mesi dell’estate in un contesto sicuro, sereno, festoso e che consentano alle famiglie di gestire il tempo e gli impegni del lavoro. È necessario perciò dare vita a qualche cosa di inedito.
È questo il tempo in cui urge prendere decisioni. Le decisioni non possono essere delegate ai preti, tanto meno ai preti più giovani. L’intera comunità parrocchiale, in particolare la comunità educante, insieme con i presbiteri e tutti gli operatori pastorali, consacrate e laici, deve compiere un discernimento corale per interpretare la situazione, misurare le risorse, prendere atto dei protocolli e decidere che cosa si può fare. Ma il servizio che la comunità cristiana può offrire deve essere configurato come frutto di una chiara alleanza collaborativa fra i Comuni e le Istituzioni del territorio, le realtà di volontariato, le realtà sportive e le scuole paritarie. Una alleanza per offrire un’estate bella, gioiosa, educativa, ai tanti ragazzi che lo desiderano. Un’alleanza per affiancare i genitori nel loro impegno di educatori quando loro sono al lavoro. Un’occasione per donare a tutti ciò che in questi mesi abbiamo ripetuto “Ce la faremo. Insieme”. Un’alleanza per offrire ai ragazzi la possibilità di una esperienza di vita solidale, aperta al futuro, capace di farsi carico degli altri, a partire dal rispetto delle nuove regole che hanno lo scopo di prendersi cura gli uni degli altri. Una alleanza per reperire le risorse, gli spazi, il personale necessari allo svolgimento delle attività in sicurezza e serenità.  Chiameremo questa proposta Summerlife
La comunità cristiana fa affidamento sugli strumenti ben collaudati presenti nella regione (ODL, FOM) per offrire alle realtà locali che daranno vita a Summerlife i percorsi di formazione per adulti, educatori, animatori, le indicazioni circa i protocolli e le responsabilità, le proposte per la gestione dei tempi e delle iniziative.

+ Mario E. Delpini – Arcivescovo di Milano
+ Francesco Beschi – Vescovo di Bergamo
+ Marco Busca – Vescovo di Mantova
+ Oscar Cantoni – Vescovo di Como
+ Maurizio Gervasoni – Vescovo di Vigevano
+ Daniele Gianotti – Vescovo di Crema
+ Maurizio Malvestiti – Vescovo di Lodi
+ Antonio Napolioni – Vescovo di Cremona
+ Corrado Sanguineti – Vescovo di Pavia
+ Pierantonio Tremolada – Vescovo di Brescia

Caravaggio, 20 maggio 2020

679total visits,1visits today